Ortopedia legata alle attività sportive

  • Autore: unknown giuliana
  • 12 dic, 2017
applicazione di una benda per ortopedia

Un vecchio adagio sostiene che ciascuno è il miglior medico di se stesso. Un postulato che, se preso alla lettera, non può che essere considerato – come minimo – approssimativo, se non addirittura pericoloso.

Qualora invece lo si prendesse per quello che è, ovvero un’esacerbazione dialettica, se ne potrebbe apprezzare il fondo di verità racchiuso al suo interno.

In fondo, il significato più profondo di questa massima è sintetizzata in un’esortazione tanto semplice quanto ampiamente condivisibile: impariamo ad ascoltare i segnali che il nostro corpo ci invia. Potrebbero aiutarci a risolvere, o meglio ancora a prevenire, i piccoli o grandi problemi di salute cui rischiamo di andare incontro.

Educazione all'ascolto del proprio corpo

Ciò è tanto più vero e consigliabile quanto più si svolgono delle attività che sottopongono il nostro corpo a sforzi notevoli.

In particolare chi pratica sport dovrebbe imparare ad ascoltare i segnali che il proprio corpo gli invia, soprattutto a livello ortopedico: muscoli, ossa e articolazioni, laddove continuamente sollecitati, possono andare incontro a infortuni di entità variabile che, se trascurati, rischiano di evolvere in patologie più gravi.

È qualcosa che abbiamo imparato a riconoscere anche da spettatori di sport professionistici: molto spesso infatti abbiamo assistito ad atleti che, per stoicismo e spirito di competizione, non si sono fermati nemmeno in presenza di chiare avvisaglie di un infortunio, prolungando le loro performance sportive – e quindi lo sforzo cui il loro organismo era sottoposto – fino ad aggravarne l’entità.

La ripercussione più ovvia di un tale comportamento è stata, quasi sempre, un prolungamento dei tempi di recupero e di guarigione.

Dolore e fastidi assortiti sono l’equivalente di un segnale di allarme. Se persistenti, indicano che qualcosa non va, e la loro localizzazione definisce l’area in cui quel qualcosa si sta verificando.

Attribuire a questi segnali il giusto peso e il corretto significato, senza allarmismi eccessivi ma anche senza colpevoli trascuratezze, è il primo passo verso una corretta prevenzione dagli infortuni, specialmente quando si pratica con costanza un’attività fisica (ma anche sul mondo del lavoro le cose funzionano più o meno allo stesso modo).

Sport e medicina

È dunque importante imparare il valore del controllo e della prevenzione; in questo senso, medicina e sport devono trovare un terreno comune ove collaborare in maniera sempre più stretta, quasi in un rapporto di simbiosi.

È importante apprendere sin dalla più tenera età – e in ogni caso non appena si comincia a fare sport – come riconoscere i propri limiti.

Tra le norme di buon senso da tenere a mente quando si pratica uno sport (soprattutto se a livello agonistico), ricordiamo le seguenti:

  • rivolgersi a un medico per particolari fastidi o per patologie;
  • imparare a fermarsi per tempo, possibilmente alle prime avvisaglie chiaramente avvertibili;
  • non lasciar decantare l’infortunio: la prima visita deve essere a ridosso dello stesso. Sarà poi lo specialista a stabilire se è necessario un periodo di riposo prima di poter desumere una diagnosi;
  • non trarre conclusioni affrettate: registrare ogni sintomo è importante, ma ciò non ci rende capaci di fare una diagnosi, quello è compito del medico.

Più in generale, è consigliabile apprendere sin da piccoli le buone norme di una corretta educazione sportiva, le quali includono anche la giusta profilassi contro eventuali infortuni.

L’età dello sviluppo è una fase estremamente delicata nella vita di un uomo, e il buon esito di tale fase dipende anche dall’efficienza e dallo stato di salute di muscoli e ossa. Pertanto, oltre a osservare le piccole norme di buon senso sopraelencate, consigliamo di effettuare in ogni caso delle visite periodiche, al fine di prevenire anche eventuali problematiche latenti: potrebbero infatti manifestarsi più in là con gli anni.

Autore: unknown giuliana 21 dic, 2017
Il Centro Medico Montescosso, augurandovi buone feste, comunica ai propri clienti che chiuderà Venerdì 22 Dicembre ore 12.00 e riaprirà regolarmente il giorno 27 fino al 30 mattina compreso. 
Buon Natale e felice anno nuovo da tutto lo staff del Centro Medico! 
Autore: unknown giuliana 12 dic, 2017

Un vecchio adagio sostiene che ciascuno è il miglior medico di se stesso. Un postulato che, se preso alla lettera, non può che essere considerato – come minimo – approssimativo, se non addirittura pericoloso.

Qualora invece lo si prendesse per quello che è, ovvero un’esacerbazione dialettica, se ne potrebbe apprezzare il fondo di verità racchiuso al suo interno.

In fondo, il significato più profondo di questa massima è sintetizzata in un’esortazione tanto semplice quanto ampiamente condivisibile: impariamo ad ascoltare i segnali che il nostro corpo ci invia. Potrebbero aiutarci a risolvere, o meglio ancora a prevenire, i piccoli o grandi problemi di salute cui rischiamo di andare incontro.
Autore: unknown giuliana 06 ott, 2017

IL DOTT. SUSTA EFFETTUA VISITE IL VENERDI POMERIGGIO O IL SABATO MATTINA CON ORARIO DA PRENOTARE (COSTO DI 62.00 €)

 

AL MOMENTO DELLA STESSA SI  DEVE AVERE:

PRELIEVO EMATICO : VES/ GLICEMIA/AZOTEMIA/   ESAME URINE

ELETTROCARDIOGRAMMA CON REFERTO DELLO SPECIALISTA

ESAME AUDIOMETRICO CON REFERTO DELLO SPECIALISTA

 

C/O LA NOSTRA STRUTTURA, AD UN PREZZO AGEVOLATO, SI POSSONO EFFETTUARE NEL SEGUENTE MODO:

-        ESAMI DEL SANGUE ED ECG POSSO ESSERE EFFETTUATI TUTTE LE MATTINE SENZA PRENOTAZIONE DALLE 7.30 ALLE 9.15 (COSTO DI 11.00 + 21.00 €).

-         PER L’AUDIOMETRIA VA PRESO UN APPUNTAMENTO CON IL NS. OTORINO CHE EFFETTUA VISITE IL GIOVEDI POMERIGGIO (COSTO DI 60.00 ) 

Autore: unknown giuliana 04 ott, 2017

IL DOTT. SUSTA EFFETTUA VISITE IL VENERDI POMERIGGIO O IL SABATO MATTINA CON ORARIO DA PRENOTARE (COSTO DI 62.00 €)

 

AL MOMENTO DELLA STESSA SI  DEVE AVERE:

PRELIEVO EMATICO : AZOTEMIA / CREATININA/VES/   ESAME URINE

ELETTROCARDIOGRAMMA CON REFERTO DELLO SPECIALISTA

ESAME AUDIOMETRICO CON REFERTO DELLO SPECIALISTA

 

C/O LA NOSTRA STRUTTURA, AD UN PREZZO AGEVOLATO, SI POSSONO EFFETTUARE NEL SEGUENTE MODO:

-        ESAMI DEL SANGUE ED ECG POSSO ESSERE EFFETTUATI TUTTE LE MATTINE SENZA PRENOTAZIONE DALLE 7.30 ALLE 9.15 (COSTO DI 11.00 + 21.00 €).

-         PER L’AUDIOMETRIA VA PRESO UN APPUNTAMENTO CON IL NS. OTORINO CHE EFFETTUA VISITE IL GIOVEDI POMERIGGIO (COSTO DI 60.00 € ; no bancomat).

Autore: unknown giuliana 03 ott, 2017
Il contenuto del corpo del tuo post va qui. Fai clic sul testo per modificarlo. Per eliminare il testo predefinito, digita il tuo testo personalizzato o incollalo da un'altra sorgente.
Per controllare il colore o le dimensioni del testo, modifica i colori generali o le dimensioni del testo nella sezione Design del menu a sinistra dell'editor.
Autore: unknown giuliana 02 ott, 2017

I nevi sulla pelle sono delle aree di colore scuro, in genere dal marrone intenso al nero, presenti su tutta la superficie cutanea, in misura e con dimensioni variabili a seconda dei singoli individui.

Tecnicamente sono dei piccoli tumori benigni della pelle, con i quali i soggetti possono convivere senza alcuna conseguenza sul piano della salute.
Share by: